Eventi

Appuntamenti speciali: Il panino è CHIC con Amarcord

DSC_0792

Questo racconto comincia da un viaggio. In un venerdì pomeriggio in cui ho mollato tutto da lavoro alla volta della Romagna. 

Avete presente quando la mente si svuota e l’unico obiettivo è arrivare a destinazione, quando la serata che vi aspetta è di quelle piacevoli e voi siete super carichi? 

C’erano tutti gli ingredienti per una serata speciale, tutti, tranne uno: l’imprevisto. Perché se si chiama imprevisto c’è un motivo, direte voi, ma per me che calcolo tutto nei massimi dettagli l’imprevisto non è ammesso, sappiatelo. 

L’appuntamento era alle venti a Riccione da Inn Cantina, per la serata “Il Panino è CHIC” organizzata da Birra Amarcord. Ormai l’avete capito, sono di casa con questo brand (potete trovare il post con il racconto della precedente serata e i dettagli del progetto qui). Per cui andrò subito al dunque e vi racconterò i dettagli. L’interpretazione gourmet dello street food, una proposta che stuzzica il palato di chef e amatori, tanto che un’intera associazione di Chef si è messa in gioco per interpretare in chiave panino piatti della tradizione regionale italiana.

Untitledchic

L’appuntamento questa volta è con la chef Edi Dottori ed il suo “Crudo e cotto alla Perugina”: pane integrale e uvetta con baccalà tradizionale alla perugina, servito con insalata di strigoli e crudo di perugina. In abbinamento, la Riserva Speciale Amarcord, la cui bottiglia in edizione limitata è stata disegnata da Tonino Guerra.

Untitled

Edi ha iniziato a tirare la pasta a dieci anni, per una scommessa con le sorelle maggiori, come lei stessa ci racconta. Si è formata nelle cucine lasciando il lavoro per inseguire una passione, ha studiato tanto e sperimentato. Insomma, ha inseguito un sogno.

Ci racconta del suo progetto in Umbria, della sua passione per i lievitati naturali, ed io penso che mai incontro sia stato più casualmente combinato.

Amarcord come sempre ha accompagnato i piatti con le proprie birre, proponendo la Ama Pils per l’aperitivo iniziale, abbinando al panino la Riserva Speciale, e per finire accompagnando il dolce con la Doppelbock A Limited Edition, che nasce da un lungo processo in cui la birra viene lasciata ad affinare per diversi mesi in botti di rovere francese per la fondamentale fase di affinamento, una fase nella quale la birra evolve in nuove e più complesse sfumature sensoriali. 

Untitledchic2

Chiacchierare, degustare, scattare tutti in piedi con attrezzi fotografici alla mano per immortalare il panino e ridere di questa nostra “incomprensibile” deformazione. Porto a casa ancora una volta la piacevolezza dell’ospitalità romagnola, oltre all’esperienza sensoriale di una serata fatta di abbinamenti speciali.

Alla prossima!

You Might Also Like

No Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: